Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: l’Amministrazione Comunale vuole rinunciare al risarcimento dei De Nuzzo

Cronaca

Scritto da il 12 Febbraio 2013 - 16:18

Tutto dipenderà dal parere della Corte dei Conti.

Franco De Nuzzo, padre di Mario, intervistato dalla Vita in Diretta

Franco De Nuzzo, padre di Mario, intervistato dalla Vita in Diretta

L’Amministrazione Comunale di Oria, con una lettera inviata alla Corte dei Conti, ha palesato la propria volontà  di rinunciare – qualora fosse possibile – all’azione di recupero dei crediti nei confronti della famiglia De Nuzzo.

Secondo diversi pareri, dopo la sentenza della Suprema Corte di Cassazione che ha escluso la responsabilità civile del Comune di Oria per l’omicidio del giovanissimo Mario De Nuzzo, ucciso nel 1991 da un vigile urbano, l’Amministrazione non avrebbe alternative: sarebbe obbligata a procedere al recupero degli oltre 500 mila euro versati dal comune, tra il 2002 e il 2004, come risarcimento danni agli eredi del ragazzo.

La lettera odierna, indirizzata all’organismo di controllo, servirà ad ottenere un parere preliminare, utile a comprendere se vi siano strade realmente percorribili. In caso di opinione contraria da parte della Corte dei Conti – seppur cercando di non forzare la mano – gli amministratori comunali saranno obbligati a procedere al recupero delle somme, altrimenti sarebbero chiamati a rispondere personalmente del danno arrecato alle casse pubbliche.

A seguire uno stralcio dell’intervista a Franco De Nuzzo, padre di Mario, andata in onda il 7 febbraio 2013 alla “Vita in Diretta” su Rai1.

Oria: l’Amministrazione Comunale vuole rinunciare al risarcimento dei De Nuzzo

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO