Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: uccise due fratelli, condannato a 20 anni

Cronaca

Scritto da il 12 Maggio 2012 - 18:18

Cosimo De Michele, 71 anni

Era la sera del 3 marzo 2004 quando ad Oria, in via Giovanni XXIII, numerosi colpi di pistola annunciarono una tragedia.

I contrasti progressivamente maturati per futili motivi tra due famiglie, i De Michele e gli Italiano, sfociarono in un duplice omicidio. A perdere la vita furono Livio Italiano, di 39 anni, e il fratello Salvatore di 38 anni.

A terra, gravemente feriti, rimasero anche Pietro De Michele e suo zio Cosimo, rispettivamente di 28 anni e 63 anni all’epoca dei fatti. Fu colpito in maniera meno grave anche Tommaso De Michele, padre di Pietro, allora 49/enne.

Dopo otto anni Cosimo De Michele, ora 71/enne, reo confesso sin dal primo momento, è stato condannato in via definitiva per il duplice omicidio dei fratelli Salvatore e Livio Italiano.

Venti anni di carcere la pena, ridotta rispetto alla condanna all’ergastolo ricevuta nel primo grado con il rito abbreviato. Cosimo De Michele ora è stato arrestato dai Carabinieri di Oria, per lui i domiciliari, almeno per i primi due anni, così come disposto dal tribunale di Taranto alla luce delle sue precarie condizioni di salute.

Oria: uccise due fratelli, condannato a 20 anni

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO