Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: il consigliere Sorrento segnala strane assunzioni per l’assistenza ai disabili

Politica

Scritto da il 18 Maggio 2013 - 13:41

Si tratterebbe di parenti di politici locali e di un segretario di partito, che non avrebbero i necessari titoli previsti dalla normativa.

Gianfranco Sorrento

Gianfranco Sorrento

Il dott. Gianfranco Sorrento, in qualità di Consigliere Comunale del Comune di Oria, ha allertato i vertici dell’Ambito Territoriale Sociale BR 3, per segnalare che la cooperativa affidataria dei servizi di Integrazione Scolastica agli alunni disabili nelle scuole e di educativa domiciliare ai minori, avrebbe negli ultimi tempi proceduto ad assunzioni di personale non in possesso dei requisiti e dei titoli di studio previsti dalla normativa per le specifiche mansioni.

In particolare le assunzioni irregolari riguarderebbero diverse unità impiegate nell’assistenza ai disabili presso le scuole di Oria e di una unità adibita all’attività educativa a domicilio di minori residenti nel Comune di Oria.

La normativa nazionale e regionale, secondo quanto segnalato da Sorrento, prevederebbe che gli assistenti del servizio di Integrazione Scolastica debbano essere in possesso del titolo di operatore socio sanitario rilasciato dalla Regione (OSS). Tempo addietro gli operatori già impiegati in detto servizio, proprio per tale ragione, sono stati tutti riqualificati con apposito corso di formazione regionale.
Anche lo stesso Ambito Territoriale Sociale BR 3, nel Piano di Zona 2010 – 2012, alla Scheda per la progettazione di dettaglio dei Servizi di Ambito, prevede tra le figure da impiegare nel servizio di Integrazione Scolastica, oltre a quella dello psicologo, del pedagogista e dell’educatore professionale laureato, quella dell’assistente socio assistenziale (OSA), figura, appunto, adesso superata e sostituita dalla normativa vigente con quella dell’operatore socio sanitario (OSS).

Sorrento ha fato nomi e cognomi, segnalando che in violazione di tali prescrizioni, la cooperativa affidataria avrebbe assunto una ragioniera, nipote di un dirigente comunale di Oria, un’avvocatessa, nuora di un ex assessore molto vicino all’attuale maggioranza, una laureata in Scienze Politiche, fidanzata di un Consigliere di maggioranza.

Situazione analoga sarebbe avvenuta per il servizio di Educativa Domiciliare, per il quale la normativa regionale, il capitolato d’appalto e la scheda per la progettazione di dettaglio dei Servizi di Ambito del Piano di Zona 2010 – 2012, prevederebbero l’impiego esclusivo di psicologi, pedagogisti e laureati in Scienze dell’Educazione, mentre la cooperativa affidataria pare invece stia utilizzando in tale servizio un laureato in lettere, attuale segretario cittadino di un partito di maggioranza.

Il consigliere comunale di minoranza ha chiesto la verifica della situazione e di intraprendere, qualora necessarie, tutte le azioni utili al fine di ripristinare il rispetto delle regole e per garantire, al contempo, la adeguata professionalità e qualità nell’espletamento di servizi così delicati ed importanti, in quanto diretti verso soggetti disabili e verso minori con disagio.

Oria: il consigliere Sorrento segnala strane assunzioni per l’assistenza ai disabili

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO