Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: solarium per le mummie?

Editoriale

Scritto da il 21 novembre 2013 - 18:35

Fari potentissimi le illuminano.

mummie-luci (3)Circa un anno e mezzo fa, il sottoscritto Claudio Matarrelli, responsabile di Oria.info, a margine di una visita alle mummie fatta insieme ad amici – con regolare biglietto pagato, come mia abitudine, nonostante le tante pubblicazioni gratuite in merito alle visite guidate – con educazione chiese prima ad una guida e poi al responsabile pro tempore (ad oggi dovrebbe essere ancora lo stesso) dell’Arciconfraternita della Morte di Oria, di poter scattare alcune foto, con la propria reflex, specificando più volte SENZA flash. Il tutto per ovvie ragioni, legate all’attività giornalistica e di promozione effettuata sul web.

Mummie di Oria, foto di repertorio del 2008 (fatte senza flash)

Mummie di Oria, foto di repertorio del 2008 (fatta senza flash)

Il permesso fu negato perché le mummie, sempre secondo il predetto responsabile, «potevano rovinarsi»… Per il sottoscritto, dopo aver cercato di spiegare più volte che senza flash non ci sarebbe stato alcun agente fisico a poter intaccare le mummie, non ci fu altro da fare se non desistere di fronte ad un simile atteggiamento, dettato da chissà quali preconcetti. Forse, pensai, era ancora calda la figuraccia fatta dall’Arciconfraternita, fatta passare per una sorta di setta durante un servizio della trasmissione televisiva “Mistero”, di Italia 1, che era stato registrato e mandato in onda pochi mesi prima. Oppure, più maliziosamente, mi venne da credere che era necessario un corrispettivo in denaro per poter effettuare gli scatti.

Oggi sono arrivati ad Oria i produttori di un film americano (e ben vengano! Ne abbiamo parlato con grande entusiasmo negli scorsi giorni..) e nessuno ha evidentemente nulla da ridire sui mega proiettori da migliaia di watt sparati sulle mummie, da fuori – e probabilmente da dentro – alla cripta. Una quantità di luce e di calore abominevole, rispetto a qualsiasi flash.

Guardate voi stessi le immagini a seguire. Da ormai circa due ore – nel momento in cui scrivo – quei proiettori sono lì, accesi. Questo sì, secondo il mio personale parere, può rovinare le mummie. Probabilmente si sarebbe potuto evitare questo vero e proprio solarium, concordando non solo eventuali aspetti economici, ma prevedendo opportunamente e imponendo alcune scelte tecniche, con la produzione del film.

La domanda o l’auspicio personale, che estendo ai lettori, è se ormai non sia il caso che a tutelare quel patrimonio ci inizino a pensare anche le autorità preposte… Prima che l’abbronzatura diventi scottatura.

mummie-luci (1)

mummie-luci (2)

Oria: solarium per le mummie?

COMMENTA L'ARTICOLO