Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria, Pinto (UDC): “andare incontro a logiche di costruzione e interesse collettivo”

Politica

Scritto da il 12 Ottobre 2013 - 15:31

udcRiguardo la questione della crisi amministrativa oritana e alla dimissioni rassegnate dal sindaco Cosimo Pomarico, interviene il commissario cittadino UDC Maria Rossella Pinto, il cui comunicato stampa pervenutoci pubblichiamo integralmente.

È tramite quanto affermato nei giorni scorsi che mi rivolgo ai partiti per valutare trattative di mediazione pacifica, alla luce di quanto accaduto nei giorni scorsi ovvero la crisi amministrativa e le successive quanto inaspettate dimissioni del sindaco Cosimo Pomarico, giunte dopo settimane di tensione che hanno interessato la Città di Oria e ha indotto i partiti a rivedere i propri indirizzi politici.

L’invito si manifesta nella formulazione di scelte con le quali si individuano i fini e gli intenti che ciascuna parte in causa intende seguire in questo determinato momento storico dell’attività amministrativa comunale.

Le motivazioni di tale azione pacifica e di riconciliazione nascono senza dubbio dall’interno dell’UDC, che ne ha maturato la scelta dopo un periodo di analisi che vede in questi giorni gli stessi componenti confrontarsi con le scelte del Primo Cittadino.

Pertanto, avendo premesso quanto sopra, con il presente comunicato invito tutti i movimenti politici a procedere con consultazioni interne per appianare l’attuale crisi amministrativa.

Un atto questo che si rivolge a tutti perché si possano adottare i giusti provvedimenti che risanino la citata crisi amministrativa.

Dopo giorni di vivaci confronti e accesi dibattiti, oggi è maggiormente determinante l’auspicio che si possano ridiscutere le linee programmatiche di una nuova fase amministrativa, fase che vuole restituire gli stessi entusiasmi di rinnovamento dichiarati dall’Amministrazione del sindaco Pomarico.

L’intenzione è quella di dare inizio ad un nuovo periodo che veda l’interscambiarsi di buone prassi con una buona operatività nei singoli settori d’azione amministrativa.

La città non deve morire; la cittadinanza ha dato la sua fiducia e in forza di questa fiducia ricevuta le varie forze politiche devono mettere da parte la “instabilità teatrale” finora mandata avanti e andare incontro a logiche di costruzione e interesse collettivo.

Ribadisco quindi la necessità di scongiurare disegni di non collaborazione verso l’Amministrazione comunale invitando invece – senza imposizioni alcune – ad un nuovo percorso di impegno politico e attività di programmazione.

Auspicando che le dimissioni rassegnate dal Primo Cittadino possano essere revocate, si spera dunque di poter condividere responsabilità che conducano ad un unico desiderio di lealtà, utile per sostenere il mandato del sindaco Pomarico fino alla sua naturale conclusione. Se così non sarà la paralisi amministrativa che blocca Oria si ripercuoterebbe negativamente sulla comunità cittadina.

 

Dott.ssa Maria Rossella Pinto
Commissario cittadino UDC Oria

Oria, Pinto (UDC): “andare incontro a logiche di costruzione e interesse collettivo”

Argomenti correlati: , ,

COMMENTA L'ARTICOLO