Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: multe da 500 euro in su per chi abbandona rifiuti o sporca la città

Cronaca, Politica

Scritto da il 24 Ottobre 2012 - 14:23

Cosimo Pomarico, sindaco di Oria

Giro di vite dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Cosimo Pomarico, contro tutti coloro che con il loro comportamento o omissioni deturpano il decoro urbano.

Con odierna ordinanza, che se fosse applicata alla lettera sarebbe rivoluzionaria, il Sindaco ha fissato ad un minimo di 500 euro le sanzioni per chiunque venga beccato da Polizia Municipale, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale o Polizia Provinciale in uno dei seguenti comportamenti:

– Deturpare e/o imbrattare con disegni, scritte, graffiti e simili le facciate degli edifici e la pavimentazione stradale;

– Circolare con veicoli a motore all’interno di aiuole, giardini, piazze e parchi ad esclusione dei veicoli in servizio pubblico;

– Insudiciare le aree urbane mediante l’abbandono dei rifiuti e/o materiali di qualsiasi natura e oggetti di qualsiasi genere e di quant’altro possa nuocere al decoro urbano;

– Sporcare il suolo pubblico o di uso pubblico con escrementi di animali e cani. I proprietari sono tenuti a munirsi di appositi involucri o sacchetti, buste di plastica richiudibili e comunque impermeabili ai liquidi, per la raccolta delle deiezioni canine;

Sedersi sullo schienale delle panchine e abbandonare nei pressi lattine vuote o bottiglie o altri involucri;

– Distribuire, affiggere ed esporre in ogni forma manifestini e simili collocandoli, in particolare, su pali dell’illuminazione pubblica e della segnaletica stradale, su alberi, negli androni delle abitazioni private, strade pubbliche, sui parabrezza o lunotti delle autovetture e, comunque, su tutti gli altri tipi di veicoli.

Non solo divieti e multe, perché il provvedimento del primo cittadino prevede anche alcuni obblighi per la cittadinanza:

– Di provvedere alla pulizia dei prospetti dei fabbricati, (anche di uso comune), all’ordinaria ed accurata pulizia degli spazi pertinenziali (anche di uso comune) ed alla rimozione di eventuali rifiuti presenti;

– Di rimuovere erbe infestanti, stoppie, infiorescenze ecc.. e di provvedere al mantenimento in costante buono stato di manutenzione le fronti dei fabbricati e gli elementi di decoro architettonico o di pertinenza, al fine di preservare il decoro urbano;

– Di predisporre la quotidiana pulizia dei luoghi ove si tengono animali per evitare cattivi odori, presenza di escrementi, avanzi di pasti ed altre lordure;

– È altresì fatto obbligo a tutti i gestori degli esercizi pubblici ed ambulanti di tenere costantemente pulite, durante tutta l’attività e dopo l’orario di chiusura, le aree pubbliche e di uso pubblico che siano occupate dall’esercizio.

In caso di inottemperanza a quanto ordinato, il Comune provvederà, con intervento sostitutivo, a ripristinare lo stato dei luoghi – anche a mezzo di ditte esterne – con imputazione della spesa sostenuta a carico dei trasgressori e/o inadempienti, oltre che all’applicazione delle sanzioni previste dalla Legge.

Gli organi preposti al controllo, come già detto, oltre al Servizio di Polizia Municipale, sono i Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale dello Stato e la Polizia Provinciale.

A seguire l’ordinanza completa.

Oria: multe da 500 euro in su per chi abbandona rifiuti o sporca la città

Argomenti correlati: ,

COMMENTA L'ARTICOLO