Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria militarizzata per estirpare gli alberi. La cronaca del blitz anti-xylella

Cronaca

Scritto da il 7 Luglio 2015 - 15:45

DSC02550Già all’alba di oggi gli uomini della Forestale si sono recati presso i terreni del presunto focolaio di Xylella Fastidiosa di Oria, in contrada Frascata, per eseguire le estirpazioni degli alberi, così come previsto dalla norme europee e dal recente decreto del Ministero dell’Agricoltura.

A seguire, sono giunti gli operatori dell’ARIF – il servizio della Regione Puglia incaricato di eseguire materialmente le estirpazioni – e insieme a loro le colonne mobili di Carabinieri, Polizia e i blindati della Guardia di Finanza.DSC02548

Un’imponente militarizzazione dell’intera area, con numerosi mezzi e oltre 300 tra militari e agenti. L’intera operazione era gestita direttamente dalla Questura di Brindisi.

DSC02542Nel frattempo, intorno alle 7:00, i carabinieri hanno bussato alle abitazioni dei proprietari, per notificare i provvedimenti esecutivi.

Tutte le strade che conducono alla contrada, sia giungendo da Oria, sia da Francavilla Fontana, sono state presidiate da pattuglie della Forestale e dei Carabinieri. Nessun veicolo poteva transitare su quel tratto della Oria-Carosino, il passaggio è stato consentito solo ai proprietari e ai giornalisti. Persino il sindaco di Oria ha avuto problemi a recarsi sul posto.

Presso le strade poderali di accesso ai terreni colpiti dalla Xylella gli uomini della CIO dei Carabinieri di Bari e del reparto mobile della Polizia di Taranto, bloccavano tutti, stampa compresa.

DSC02547A differenza di due mesi fa, non c’era una folla pronta alla protesta, era presente solo qualcuno dei contrari agli abbattimenti, tenuto a distanza. Solo qualche proprietario ha provato ad opporsi, senza successo, cercando di salire sugli alberi.

Le estirpazioni, poco meno di cinquanta, per oggi, sono stata effettuate tagliando i tronchi con le motoseghe o talvolta spezzandoli DSC02566direttamente con le ruspe, con le quali sono state rimosse anche le radici. Le chiome e i rami più piccoli sono stati trinciati (macinati) e mischiati con la terra.

Intorno alle 10:30 è stato consentito l’avvicinamento ai giornalisti, ma sempre mantenendo tutti a diverse decine di metri da chi stava operando le eradicazioni e le irrorazioni con insetticidi.

I proprietari, dopo i primi abbattimenti, hanno potuto accedere all’area con dei camioncini, per trasportare via la legna.

Oria militarizzata per estirpare gli alberi. La cronaca del blitz anti-xylella

COMMENTA L'ARTICOLO