Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria, l’invito dell’UDC: «Partiti, incontriamoci»

Politica

Scritto da il 3 Ottobre 2013 - 14:48

UDC di OriaIl sindaco dimissionario Cosimo Pomarico, nel corso della conferenza stampa di ieri, ha palesato l’intenzione di non convocare né i consiglieri, né i partiti di maggioranza, rimanendo in attesa che eventualmente siano loro a proporre «qualcosa di importante», per indurlo a ritirare le dimissioni.

Il primo a muoversi, per cercare di trovare una soluzione, è stato l’UDC di Oria, che ieri sera ha annunciato un invito ad incontrasi rivolto a tutti i partiti della coalizione, compresi quelli fuoriusciti nel tempo (Oria è, con il consigliere Tommaso Carone, e Gianfranco Sorrento).

«Io credo che il Sindaco abbia ragione, ha detto delle cose precise e chiare»,  ha affermato il componente provinciale dell’UDC Pino Chiedi, che ribadendo le parole del primo cittadino ha aggiunto: «ad Oria il governo della città è un mano ai consiglieri comunali e noi lo diciamo da tempo.  Pomarico è stato tartassato da richieste, ma un sindaco non può alzarsi ogni mattina con la preoccupazione di contare le pecorelle».

«L’UDC – ha evidenziato Chiedi – propone un incontro delle delegazioni istituzionali dei partiti (segretari e capigruppo) sfrondandosi dai personalismi e con l’umiltà necessaria per fare qualche passo indietro. Il protagonismo non deve esistere, l’unica grande protagonista deve essere la politica. Bisogna cercare di individuare i problemi della città e di risolverli insieme. Ci sono delle opere importanti da realizzare nei prossimi due anni e mezzo, nell’interesse del paese. Siamo in una situazione economicamente disastrosa, un commissario cosa altro porterebbe?».

«Mi auguro – ha concluso l’udiccino – che le forze politiche accolgano l’iniziativa e, soprattutto, che ci sia la volontà di trovare un accordo, che possa convincere il Sindaco a ritirare le dimissioni».

 

Oria, l’invito dell’UDC: «Partiti, incontriamoci»

COMMENTA L'ARTICOLO