Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria, Laboratorio Democratico: Pomarico mai confrontato con i partiti

Politica

Scritto da il 28 Ottobre 2014 - 12:07

laboratorio-democraticoRiceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa pervenutoci nei giorni scorsi dal Laboratorio Democratico di Oria, a firma del coordinatore cittadino Piero De Simone.

Il gruppo cittadino di Laboratorio Democratico, area riformista del PD facente riferimento all’on. Gianni Pittella, consapevole dell’impossibilità per l’Amministrazione Pomarico di continuare il suo percorso alla guida della Città, intende precisare che la responsabilità per la paralisi amministrativa che ha portato alle dimissioni del Sindaco uscente, non può essere addebitata esclusivamente ai consiglieri comunali, ma anche e soprattutto all’ormai ex primo cittadino, il quale sin dal suo insediamento ha dimostrato una forte incapacità nel dettare la sua agenda politica e nel saper fare sintesi tra le diverse anime che componevano la sua maggioranza.

In tre anni e mezzo di governo abbiamo assistito a tre azzeramenti di Giunta, per poi vedere riconfermati in tutte e tre le occasioni, quasi tutti gli assessori, senza che egli fornisse motivazioni politicamente valide a sostegno di queste operazioni, e senza coinvolgere in alcun modo i partiti di maggioranza, che mai come in questi anni sono stati esclusi da qualsiasi decisione, in quanto il Sindaco non si è mai confrontato con essi, ma ha preferito interfacciarsi solo con i consiglieri comunali di riferimento, impedendo di fatto ai partiti di svolgere la loro funzione di intermediari tra le istanze dei cittadini e gli organi di governo.

Ciò premesso, si ritiene utile evidenziare che purtroppo questo modo di intendere la politica ha fatto sì che ogni consigliere agisse in proprio, ritenendo che fosse egli il Partito e quindi legittimato ad assumere posizioni personali. La mancanza appunto della mediazione che storicamente i partiti (quelli veri) hanno sempre avuto, è stata la causa della caduta rovinosa di questa Amministrazione e ci pare tardivo ed autoassolutorio il “mea culpa” dell’ex Sindaco che ancora una volta cerca di cambiare le carte in tavola senza avere il coraggio di assumersi in prima persona i madornali errori fatti in questi anni. Noi crediamo ancora al primato della politica e ci muoveremo affinché si torni a valorizzare la funzione di mediazione tra partiti, cittadini e Pubblica Amministrazione.

Oria, Laboratorio Democratico: Pomarico mai confrontato con i partiti

Argomenti correlati: ,

COMMENTA L'ARTICOLO