Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

A Oria la “Storia di Malala”

Cultura

Scritto da il 30 marzo 2016 - 13:32

Il 1° Istituto comprensivo “De Amicis – Milizia” di Oria e la fondazione “Opera Beato Bartolo Longo” promuovono due importanti eventi a conclusione del progetto “Storia di Malala” realizzato nel corrente anno scolastico 2015/2016.locandina La Storia di Malala

Giovedì 31 marzo, alle ore 17.00, nel teatro della chiesa parrocchiale di San Francesco di Paola in San Barsanofio si terrà il convegno sul tema “La storia di Malala – un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo”.
Dopo i saluti di Cosimo Ferretti (sindaco di Oria) e di Vincenzo Melilli (provveditore agli studi della Provincia di Brindisi), i lavori saranno aperti da Augusto Spicchiarelli (dirigente scolastico del 1° Istituto comprensivo “De Amicis – Milizia” di Oria), don Franco Galiano (presidente della fondazione “Opera Beato Bartolo Longo”) e Salvatore Vetrugno (Feltrinelli point di Brindisi). Gli interventi saranno affidati alla giornalista Viviana Mazza (corrispondente del “Corriere della Sera”), a Giuseppe Patisso (docente di Storia moderna presso l’Università del Salento) e a Giuseppe Gioffredi (docente di Diritto internazionale presso l’Università del Salento). Condurrà l’evento Alessandro Nocco (direttore generale della fondazione “Opera Beato Bartolo Longo”).

Venerdì 1 aprile, nella mattinata, la giornalista Viviana Mazza incontrerà gli alunni della scuola secondaria del 1° Istituto comprensivo per presentare loro il libro “Storia di Malala” di cui è autrice.

Le iniziative sono patrocinate dalla Città di Oria e si svolgono in collaborazione con Feltrinelli Point di Brindisi.

A Oria la “Storia di Malala”

Argomenti correlati: , ,

COMMENTA L'ARTICOLO