Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: la Bandiera Arancione sventolerà per tre anni ai piedi del Castello

Scritto da il 24 Giugno 2012 - 18:54

Stamane nell’Aula consiliare del Municipio di Oria (Br) si è tenuta la cerimonia di presentazione e consegna della Bandiera Arancione, prestigioso riconoscimento conferito alla cittadina federiciana dal Touring Club Italiano.

L’importante manifestazione è stata introdotta da Pino Malva (assessore comunale al turismo), seguito dai saluti di Cosimo Pomarico (sindaco di Oria) e Massimo Ferrarese (presidente della Provincia di Brindisi). Presente anche il vicesindaco Claudio Zanzarelli, gli assessori e i consiglieri comunali.

Sono intervenuti Giuseppe Genghi (console del Touring Club Italiano per la Provincia di Brindisi), Cleto Bucci (console del Touring Club Italiano per la Regione Puglia) e Nadia Pellacani (responsabile reti e attività territoriali del Touring Club Italiano).

Notevole la partecipazione di cittadini e rappresentanti delle associazioni operanti sul territorio, forte segnale dell’attenzione che la comunità oritana rivolge al prestigioso riconoscimento della Bandiera Arancione.

La Bandiera Arancione è stata issata nel Palazzo di Città alla presenza dei gruppi sbandieratori e dei rioni oritani.
Il sindaco Pomarico ha fatto presente come la Bandiera Arancione sia un importante tappa nel percorso di rivalutazione turistica della città, da cui far partire un nuovo corso di attività.

Per il presidente Ferrarese tale riconoscimento attesta l’indubbio valore storico, artistico e culturale di Oria e rappresenta un’occasione per il territorio da cui bisogna ottenere il massimo rendimento. L’assessore Malva ha invitato i quattro rioni cittadini e le associazioni presenti a far da tramite verso la cittadinanza perché sia tenuto vivo l’impegno per la promozione e la valorizzazione di Oria.

Il console Genghi, entrando più nello specifico, ha sottolineato l’importanza dell’ospitalità nel contesto turistico, mostrando apprezzamento inoltre per la ricettività oritana sotto forma dell’albergo diffuso. Genghi ha inoltre evidenziato come per il turismo oritano sia necessaria la fruizione del Castello, di primaria importanza per l’intero indotto economico comunale.

Efficace l’espressione del console Bucci che ha ricordato come la Bandiera Arancione non sia dell’istituzione comunale ma di ogni singolo cittadino. Chiaro e preciso l’intervento della dott.ssa Pellacani che ha esposto i requisiti necessari per ottenere la Bandiera Arancione ma anche gli obiettivi che vengono posti con l’entrare a far parte di questa rete ristretta ma estesa su tutto il territorio nazionale. Chiara la finalità del TCI ricordata dalla Pellacani: valorizzare le risorse e le identità locali.

La Bandiera Arancione, alla luce delle recenti modifiche al regolamento del Touring, avrà validità di tre anni, e non due come accadeva precedentemente. Dopo si procederà a valutare nuovamente l’ospitalità di Oria e i progressi compiuti.

Sulla nostra pagina Facebook tutte le foto https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10151572274822080.450529.73955897079&type=3

Oria: la Bandiera Arancione sventolerà per tre anni ai piedi del Castello

Argomenti correlati: , ,

COMMENTA L'ARTICOLO