Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: il sindaco promette, la gente gli crede?

Politica

Scritto da il 4 Gennaio 2014 - 18:44

L’elenco delle opere che secondo il primo cittadino saranno realizzate nel 2014, anno che definisce «decisivo»

cosimo-pomaricoIl sindaco Cosimo Pomarico ha diffuso in mattinata un elenco degli interventi infrastrutturali che – secondo le sue previsioni – riguarderanno Oria nel 2014.

«Si tratta di opere e iniziative programmate da questa Amministrazione per l’anno 2014, per le quali – ha scritto Pomarico – ci sono i progetti, i finanziamenti e i relativi impegni di spesa che, per essere realizzati, hanno bisogno di alto senso di responsabilità, di impegno politico e di amore per la Città».

fallimento

I propositi di Pomarico nel 2011, commentati dal consigliere Mazza, che sostiene siano stati disattesi

Su Facebook però non sono mancati i commenti di cittadini che, ormai disincantati, avanzano dubbi sulle promesse di Pomarico e – giova dirlo – altrettanto avrebbero fatto se a farle fosse stato chiunque altro.

Tra l’altro, proprio nei giorni scorsi, il primo cittadino era stato criticato dal consigliere di opposizione Angelo Mazza, per gli impegni presi nel 2011, in campagna elettorale, che non sarebbero stati mantenuti (vedere immagine a destra).

A seguire vi riportiamo schematicamente le opere in programma per il 2014, con alcuni commenti tra parentesi:

  • manutenzione di alcune strade principali e secondarie del centro urbano (in tempi di crisi anche quella che dovrebbe essere la normalità diventa straordinarietà, ma ben venga);
  • consegna della strada di collegamento con la statale sette “Santa Andrea” (merito dell’amministrazione Pomario l’averla asfaltata, era scandalosa);
  • aperta la gara di aggiudicazione dei lavori per la realizzazione a Palazzo Martini del “Museo Messapico”;
  • ultimazione di Parco Montalbano, attraverso il quale si aprirà un percorso turistico molto suggestivo ai piedi del Castello svevo e fino alla Cattedrale nel cuore del centro storico e del Quartiere Ebraico, partendo da Piazza Municipio (chi conosce la situazione pluriennale di Montalbano probabilmente avrà forti dubbi sulla reale e indisturbata fruibilità);
  • sito archeologico trimillenario di via Erodoto, sarà interamente recuperato e valorizzato, dopo anni di abbandono, come luogo turistico e di studio da parte di Università e di scolaresche di tutta Italia (i fondi saranno donati da una famiglia in cambio dell’intitolazione della piazza antistante al figlio deceduto);
  • in Piazza Lorch  inizieranno i lavori di rifacimento nei prossimi mesi. La Piazza sarà completamente rimodernata ed avrà le caratteristiche di un anfiteatro (i lavori erano in programma per fine 2013/inizio 2014 e dovrebbero – almeno in teoria – finire perentoriamente entro fine anno, ma ci sono già stati ritardi nelle procedure);
  • piccolo palazzetto dello sport, già finanziato (fu finanziato dopo il disagio per la vicenda dei tunisini ospitati ad Oria), che aspetta il nulla osta definitivo sul progetto esecutivo da parte del Ministero dell’Interno e che sarà realizzato presso la zona industriale, zona ormai completa di tutti i servizi, che diventeranno fruibili non appena sarà rilasciato il collaudo da parte dell’ENEL;
  • il vecchio Ospedale Martini entro quest’anno si aprirà a luogo di riabilitazione (annuncio ormai vecchiotto, che sia la volta buona o ci sono troppi interessi contrapposti in gioco?);
  • per il PUG c’è già – sempre secondo Pomarico – il 70% del lavoro svolto (se fosse vero, sarebbe spontaneo chiedersi se e come, prima di arrivare al 100%, la cittadinanza sarà coinvolta, per rendere condivise le scelte che implicano notevoli interessi e altrettanti conflitti d’interesse);
  • salvo intoppi burocratici (se sono citati, vuol probabilmente dire che già sono previsti) dovrebbe partire la gara per l’affidamento del Mattatoio (annuncio riproposto di frequente, sperando non rubino tutte le attrezzature prima.. e che non ci siano nuovi costosi e affrettati eventi di presentazione);
  • sbloccato il lungo contenzioso con la ditta dell’impianto videosorveglianza, saranno affidati i lavori per l’entrata in funzione della stessa (annuncio già ascoltato varie volte con scadenze differenti. Quello che rimane dell’impianto è diventato ormai obsoleto rispetto ai sistemi adottati dai comuni vicini. Delle videocamere della ZTL, che è pronta e funzionante, dopo annunci vari e convegni, non se ne parla più, infatti non è citata tra le opere per il 2014);
  • realizzazione di impianti di acqua e fogna, ancora mancanti, in alcune vie della città (provvedimento apprezzabile e molto costoso, visto sono state già impegnate decine di migliaia di euro di fondi comunali. Sarà interessante capire quali vie e in base a quali criteri siano state scelte);
  • avvio delle procedure di gara con delle società di falconieri, per l’allontanamento dei piccioni dal centro storico (di contenimento dei colombi se ne parla dai tempi dell’assessore De Stradis – vecchia amministrazione Ferretti – ma il loro guano, di cui anni fa si discusse in uno dei soliti convegni… testimonia ancora che continuano a dormire sonni tranquilli);
  • Per il palazzetto dello sport e il campo sportivo, e per la rimozione di alcune barriere architettoniche, sono in corso i relativi progetti per poi procedere agli interventi necessari (ne riparliamo nel 2015?).

Stavolta, come non mai, chi vivrà vedrà. Auguriamoci che il 2014 possa essere diverso dal duemilaecredici.

Oria: il sindaco promette, la gente gli crede?

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO