Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Oria: i Boy Scout del gruppo ALDEBARAN ospiti della città

Curiosità, Eventi

Scritto da il 3 giugno 2016 - 21:45

Il Reparto ALDEBARAN del gruppo Scout AGESCI Manduria 1°, composto da circa trenta ragazzi tra i dodici e i sedici anni è stato ospite a Oria nei giorni 1 e 2 giugno.

Dscn0273

Si è trattato di un’attività di preparazione in vista della grande impresa del campeggio estivo che i ragazzi svolgeranno a luglio con dieci giorni da vivere a contatto con la natura.

Il gruppo è stato accampato presso un’area di proprietà della famiglia Furno, nei pressi della chiesetta di San Lorenzo.

Dopo una fase iniziale in cui gli scout hanno montato le tende in un campo con sullo sfondo il castello di Oria, si è proseguito con cordini e pali a montare le cucine da campo ed esercitarsi in legature e nodi. Dscn0188Poi i ragazzi sono partiti all’esplorazione del territorio che li ospitava, organizzati in 4 squadriglie: Cigni, Lupi, Volpi, Pantere.

Ogni squadriglia autonomamente è partita alla “scoperta” della città di Oria attraverso le sue stradine, mescolandosi con la folla e facendosi raccontare usi e costumi, informazioni e curiosità, sino a raggiungere poi la cattedrale, visitarne la cripta e sentire narrare la storia delle mummie conservate al suo interno.

Poi, cantando, hanno fatto ritorno al campo base. Dopo la cena, sono stati ospitati nella piccola chiesetta di san Lorenzo per un momento di riflessione con il loro assistente ecclesiastico.

La serata è proseguita con un grande fuoco di bivacco a suon di canti, bans e giochi e poi tutti a dormire in tenda.

Nella mattinata è continuata la scoperta degli usi e costumi di Oria. Affiancati dal gruppo sbandieratori San Domenico gli scout hanno provato l’ebbrezza di far volare in aria le bandiere e allenarsi in scenografie. Assieme agli arcieri della compagnia di San Sebastiano hanno anche potuto tirare con l’arco, così come facevano gli antichi cavalieri medioevali.

A mezzogiorno del 2 giugno hanno riattivato le cucine da campo per preparare il loro pranzo in piena autonomia, per poi ripulire il posto che ci li ha ospitati e ripartire.

«Una bellissima esperienza – afferma il capo gruppo Dario Massari – che ci ha permesso non solo di vivere due giorni immersi nella natura e provare tutte le tecniche che ci serviranno al Campo Estivo, ma soprattutto di scoprire la città di Oria, “affascinante” con le sue stradine del centro storico, “misteriosa” con le sue cripte e “divertente” con sbandieratori ed arcieri. Scopo dello scautismo è proprio puntare sull’autonomia dei ragazzi, sullo sviluppo della loro personalità per essere dei buoni cittadini del futuro, e naturalmente esplorare e conoscere il territorio che ci circonda con i suoi usi e costumi. Un ringraziamento a Antonella e Raffaele per la loro ospitalità».

Oria: i Boy Scout del gruppo ALDEBARAN ospiti della città

Argomenti correlati: ,

COMMENTA L'ARTICOLO