Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

“Karibuni” e “Tulime” adottano il villaggio di Kitowo in Tanzania

Provincia di Brindisi

Scritto da il 14 Luglio 2011 - 17:16

 

Pierpaolo Di Bello (presidente "Karibuni")

Nei giorni scorsi è stato firmato un protocollo d’intesa tra l’associazione di volontariato “Karibuni” di Latiano (importante realtà sociale del territorio promossa dal Progetto Policoro della Diocesi di Oria) presieduta da Pierpaolo Di Bello e tra la delegazione pugliese dell’associazione di cooperanti “Tulime” rappresentata da Gianfranco Gatti.

Oggetto del protocollo è realizzare progetti di cooperazione allo sviluppo che rispondono a precise richieste delle comunità interessate, per assicurare loro la gestione autonoma del proprio futuro; assistere le popolazioni vittime di conflitti o di catastrofi naturali. Fornire cibo e generi di prima necessità,assistenza medica e psicologica e avvia la ricostruzione di abitazioni e infrastrutture pubbliche. Inoltre, predisporre programmi di formazione volti alla prevenzione e alla gestione di disastri ambientali; sostenere e promuovere la difesa dei diritti universali dell’uomo adoperandosi nella lotta contro ogni forma di razzismo (attraverso la promozione di eventi, manifestazioni,giornate di studio, seminari, dibattiti, nel territorio in cui le associazioni svolgono le proprie attività); promuovere una cultura di pace e solidarietà, il dialogo interculturale per la tutela, la divulgazione e la valorizzazione del patrimonio umano e culturale dei paesi terzi per contribuire allo sviluppo di una cultura di pace di solidarietà e di salute generale, lo sviluppo del commercio equo e solidale e del credito etico. Inoltre si intende offrire mediazione culturale e accoglienza-integrazione dei migranti, dei profughi e dei richiedenti asilo (con iniziative e progetti finalizzate all’informazione e sensibilizzazione delle opportunità e problematiche presenti nel territorio con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale); collaborando con strutture già esistenti che accolgono rifugiati e richiedenti asilo.

Pertanto si è convenuto che “Karibuni” collaborerà con “Tulime” per la organizzazione di laboratori, manifestazioni, promozioni sul territorio, eventi di comunicazione del fenomeno dell’immigrazione e tutto ciò che è necessario a favorire una valutazione nell’opinione pubblica dell’immigrato, promuovendo la cooperazione internazionale con progetti di sviluppo ed educazione allo sviluppo e iniziative per portare avanti l’adozione del villaggio Kitowo, nello stato africano della Tanzania.

“Karibuni” e “Tulime” adottano il villaggio di Kitowo in Tanzania

Argomenti correlati: , , , , ,

COMMENTA L'ARTICOLO