Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Francavilla Fontana: scuole, parrocchia e associazioni per la legalità

Cultura

Scritto da il 2 Dicembre 2014 - 14:12

abeleA Francavilla Fontana in questi giorni ha avuto inizio un importante progetto sulla legalità che vede come attori fondamentali importanti istituzioni: le cinque scuole superiori della città (ITES “G. Calò”, Liceo scientifico “F. Ribezzo” , IISS “De Marco-Valzani”, ITST “E. Fermi”, IISS “V. Lilla”), la parrocchia “San Lorenzo martire” guidata da don Salvatore Rubino e l’Associazione Nazionale “Libera – contro le mafie”, ente morale noto in tutta Italia per il suo intenso impegno sociale. L’impegno contro le mafie è anche quello del presidente di “Libera” don Luigi Ciotti che, sotto scorta, proprio in queste ultime settimane è stato vittima per l’ennesima volta di minacce di morte da parte del Boss di Cosa Nostra Totò Riina, a causa del suo pubblico e chiaro “No” a un sistema di corruzione che in Italia ormai si è infiltrato sommessamente fin nei gangli istituzionali più importanti del Paese.

Come riferiscono i promotori del progetto, il lavoro consta in numerosi momenti di confronto, formazione e informazione su temi sempre attuali, partendo da un passato stracolmo di ferite a firma di tutte le mafie che hanno piagato lo Stivale, non lasciando per nulla in disparte il territorio brindisino; tant’è che un focus privilegiato sarà proiettato sulla storia di Francesco Ligorio, francavillese vittima di agguato di mafia nel novembre 2010, nato e vissuto nel territorio della parrocchia di san Lorenzo.

Oltre a ravvivare la memoria storica tali momenti di formazione seguiranno le linee guida dei Dettami Costituzionali nonché della valorizzazione del territorio, punto quest’ultimo indispensabile alla prevenzione di mentalità e pratiche mafiose: dove manca lo Stato, l’impegno sociale e la formazione dei giovani lì attecchisce nel men che non si dica tutto quanto può far bene alle mafie.

Oggi 2 dicembre partirà concretamente il progetto: infatti Michele Gagliardo, formatore del Gruppo Abele, alle ore 17.00 nell’aula magna del liceo “Lilla” di Francavilla terrà l’incontro con gli studenti, docenti e genitori. I giovani delle quarte a loro volta lavoreranno affiancando gli educatori dell’Oratorio San Lorenzo: l’impegno contro le mafie non conosce età.

Francavilla Fontana: scuole, parrocchia e associazioni per la legalità

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO