Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Francavilla Fontana: l’assessore Lopalco lascia dopo il deposito definitivo del PUG

Politica

Scritto da il 15 Aprile 2013 - 12:29

Comunicato stampa dell’arch Roberta Lopalco.

roberta.lopalcoSi conclude il mio impegno di professionista “prestato” alla politica, con il deposito della stesura definitiva del PUG. Tra le diverse attività avviate nell’ambito delle mie competenze assessorili, si tratta sicuramente del più importante riscontro alla fiducia concessami in qualità di Assessore all’Urbanistica. Auspico, che nel merito possa esserci attenta valutazione e un serio confronto tra le diverse forze politiche, che tenga conto dell’attuale contesto socio-economico e delle reali esigenze della collettività.

Con sentito rammarico ho ritenuto di dover anticipare la conclusione della mia esperienza assessorile, a prescindere dall’esito della legislatura, per definire con chiarezza la mia posizione in un momento in cui mi sembra che siano venuti a mancare alcuni dei presupposti su cui si fondava il rapporto fiduciario con l’Amministrazione Comunale.
Quando, nel luglio del 2009, il dott. Vincenzo della Corte, in qualità di Sindaco, mi ha chiesto di ricoprire il delicato compito di Assessore all’Urbanistica della città di Francavilla Fontana, ho accettato con forte senso di responsabilità ed ho cercato di svolgerlo, fino alla fine, con impegno e correttezza, mettendo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze e il mio tempo, sottratto anche alla mia professione che ho continuato ad esercitare con non poche difficoltà e che resta per me una priorità, anche dopo questa esperienza. Ero consapevole che l’opportunità offerta fosse un’occasione per dare il mio contributo alla città e allo stesso tempo delle difficoltà che avrei potuto incontrare operando in un contesto caratterizzato da una situazione di deregolamentazione urbanistica, in assenza di strumenti di pianificazione e tutela adeguati. Una situazione che probabilmente ha fatto comodo a molti, anche a coloro che pur manifestando buoni propositi cercano comunque di sfuggire ai cosiddetti “lacci e lacciuoli” delle regole quando quest’ultime li riguardano da vicino.

In merito al mio operato, a volte è stato evidenziato il mio essere tecnico e non politico, ma può anche essere che la Politica sia altro! Certamente non conosco le dinamiche interne ai partiti perché non mi appartengono, ho cercato di valutare e affrontare con la logica del buon senso quelle scelte che meritano approfondimenti legati al contesto, al sentire della comunità e comunque all’interesse generale. Scelte che invece spesso possono scaturire dalla volontà di pochi, essere giustificate come “scelte politiche”, legate a logiche a me incomprensibili, con probabile svantaggio di molti e beneficio di pochi, con dubbie ricadute positive soprattutto in termini di qualità della vita dei cittadini, quelli che votano o dovrebbero votare per dare mandato a persone che abbiano a cuore l’interesse della collettività. In tal senso ho accolto con entusiasmo la delega alla Cittadinanza Attiva, che successivamente il Sindaco ha voluto assegnarmi, nonostante le difficoltà ad interloquire con quei cittadini delusi, spesso strumentalizzati e demotivati anche da coloro che per fare “opposizione” sviliscono il senso stesso della buona politica; quella che dovrebbe essere fatta di sano confronto e dialogo tra le parti, con l’obiettivo comune di rendere consapevole e partecipe la comunità dei problemi reali e non di quelli che fanno comodo a questo o a quella parte e/o per individuare l’eroe del momento che, magari, ha a cuore solo le proprie ambizioni.

Ringrazio il dott. Vincenzo della Corte per avermi dato l’opportunità di vivere quest’esperienza di vita, di crescita personale e professionale. Tutte le altre persone che mi hanno affiancata in questo percorso avrò modo di ringraziarle ricambiando la stima e il rispetto che le stesse mi hanno dimostrato.

Roberta Lopalco

Francavilla Fontana: l’assessore Lopalco lascia dopo il deposito definitivo del PUG

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO