Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Dionigi batte Zeman 2 a 1

Sport

Scritto da il 7 Dicembre 2010 - 21:39

Sebbene alla quarta partita ufficiale da professionista, il Re Davide(così soprannominato a Reggio Calabria) ha steso il decano degli allenatori il tanto decantato Zdenek Zeman.

Guardando la partita ieri molti scettici hanno cambiato idea sulle capacità del tecnico di Modena. Una gara studiata e ristudiata a tavolino nei minimi dettagli, una strategia fatta di pressing appoggi e ripartenze fulminanti. Un Taranto trasformato nella convinzione e nei singoli ha messo in seria difficoltà il Foggia delle meraviglie. Un Foggia che non si aspettava una squadra così aggressiva e determinata, non ha saputo reagire al pressing asfissiante dei calciatori del Taranto edè capitolato per ben due volte prima di avere una reazione se pur minima.

Il risultato finale non fa una piega,un Taranto dominatore per tutto il primo tempo e parte del secondo, ha lascito l’iniziativa al Foggia quando, sul 2-0 la concentrazione è calata, ma in ogni caso è riuscita a portare a casa il risultato.

Andiamo ad analizzare la prestazione dei singoli calciatori:

BREMEC 6,5: Sicuro come sempre, peccato per il rigore intuito ma non intercettato, se fosse

andato con una sola mano forse ci sarebbe riuscito. GARANZIA

CUTRUPI 6: Qualche sbavatura,ma la velocità degli avversari era tale che bastava limitare i danni.

CRESCI

MIGLIACCIO 6,5: Di certo non possiede mezzi tecnici sopraffini, ma da alla retroguardia la

sicurezza di una diga. PILASTRO

COLOMBINI 6,5: Se non fosse per qualche piccola sbavatura, il sette sarebbe meritatissimo.

GLADIATORE

DI DEO 6: Piano piano sta tornando il DI Deo che conosciamo,ma deve ancora lavorare

molto. INSISTI

GIORGINO 7: Solita prova tutta grinta e carattere . COMBATTENTE.

GARUFO 6: Si impegna molto, ma a lui si chiedono anche i gol, due buone opportunità sprecate.

SPRECONE

ANTONAZZO 5,5: Da lui ci aspettiamo tutti di più non salta mai l’uomo r non crea mai

superiorità numerica. SVEGLIA

SABATINO 6,5: Gara tutta grinta e generosità, si propone e difende bene. UMILE

RUSSO 7: A differenza di molti altri attacca la profondità e ha il coraggio di rischiare. CRESCI

INNOCENTI 6: Partita di lavoro sottotraccia, poche palle giocabili si danna l’anima per aiutare la

manovra. UTILE

DIONIGI 8: Grande strategia e grande vittoria, ora gli spetta l’esame Viareggio.

Dionigi batte Zeman 2 a 1

Argomenti correlati: ,

COMMENTA L'ARTICOLO