Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Controlli dei Carabinieri, raffica di arresti e denunce

Cronaca

Scritto da il 8 ottobre 2015 - 18:25

carabinieri-notteIl Comando Provinciale di Brindisi la notte scorsa ha disposto l’esecuzione di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati, in particolare quelli predatori. Sono stati impiegati 80 militari su 35 mezzi, sono stati messi in atto ben 9 posti di blocco – con il controllo di tutti i veicoli che transitavano – in orari e zone differenti, alternati da numerosi posti di controllo – con verifiche sui soli veicoli fermati – che hanno consentito di conseguire i seguenti risultati:

–     tratti in arresto:

LODESERTO Antonio, classe 1955 e CALO’ Antonio, classe 1978 entrambi di Oria, poiché venivano sorpresi a bordo di un autocarro di proprietà del CALO’ con all’interno vari strumenti atti allo scasso, nonché due cancelli in ferro zincato, risultati proventi di furto. Nella circostanza, i due, al fine di sottrarsi all’arresto, non riuscendo però nel proprio intento, opponevano resistenza nei confronti dei militari. Il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e gli arrestati, dopo le formalità di rito, associati presso la casa circondariale di Brindisi a disposizione della competente A.G.;

FRANCESCHINI Luigi, classe 1979 di San Vito dei Normanni, in esecuzione dell’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello – Sezione Unica Penale di Lecce. Il provvedimento è scaturito poiché lo stesso, già sottoposto agli arresti domiciliari, intratteneva in violazione delle prescrizioni impostigli, plurimi contatti telematici, con numerosi soggetti. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Brindisi, a disposizione dell’A.G.;

MEROLA Gianluca, classe 1975 del posto, poiché durante un controllo della circolazione stradale, veniva trovato sprovvisto di alcuni documenti di circolazione quindi, accompagnato dai militari presso la locale caserma per essere sottoposto alle previste sanzioni amministrative, senza un motivo valido, andava in escandescenza scagliandosi contro gli stessi col chiaro intento di aggredirli, ma gli operanti dopo essere riusciti a bloccarlo, lo traevano in arresto. Dopo le formalità di rito, l’arrestato, su disposizione della competente A.G., è stato associato presso il proprio domicilio.

–     deferiti in stato di libertà:

T.A., classe 1980 di nazionalità tedesca e residente a Ceglie Messapica, poiché in seguito a perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di grammi 8 di hashish e n. 3 compresse di subxone, nonché vario materiale atto al confezionamento della sostanza stupefacente, il tutto posto sotto sequestro;

G.D., classe 1997 e G.G., classe 1995 entrambi di San Vito dei Normanni, poiché in seguito a perquisizione personale venivano trovati in possesso, rispettivamente il primo di grammi 5 di hashish, mentre il secondo di un flacone contenente ml 20 di metadone, il tutto sottoposto a sequestro;

Z.A., classe 1974 di Mesagne, poiché a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello del genere vietato, sottoposto a sequestro;

E.A.A., classe 1971 di nazionalità marocchina e residente a San Vito dei Normanni, sorpreso alla guida di una macchina agricola, senza la prescritta patente mai conseguita, nonché priva di assicurazione;

M.F., classe 1977 di Ostuni, poiché sorpreso alla guida di una autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica, accertata con l’etilometro;

N.D., classe 1986 di San Michele Salentino, poiché alla guida di un’autovettura in evidente stato di agitazione psicofisica, si rifiutava di sottoporsi a specifici accertamenti, per accertare lo stato di guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; documento di guida ritirato;

U.O., classe 1986 di Ceglie Messapica, poiché in seguito a perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di un Nunchaku di genere proibito, sottoposto a sequestro;

C.R., classe 1983 di San Vito dei Normanni, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, poiché in seguito a un controllo, veniva sorpreso in compagnia di persona estranea al proprio nucleo familiare, in violazione delle prescrizioni impostigli;

M.K., di nazionalità Ghanese e residente a Ostuni, poiché a seguito di perquisizione veicolare, veniva trovato in possesso di un coltello del genere proibito, sottoposto a sequestro;

C.V., classe 1986 di Latiano, sorpreso alla guida di un ciclomotore sprovvisto della prescritta patente di guida, poiché mai conseguita, nonché contravvenzionato perché sprovvisto dell’assicurazione obbligatoria;

M.M., classe 1981 di Latiano, sorpreso alla guida di un ciclomotore, sprovvisto della prescritta patente di guida, poiché revocata;

P.G., classe 1970 di Alberobello (BA). L’uomo, veniva individuato attraverso il riconoscimento della propria autovettura presso un deposito di barche in località Savelletri di Fasano, quale complice del furto di un gommone, di proprietà di un 32enne, con a bordo due motori, furto avvenuto nel corso della notte presso il porto di Villanova di Ostuni. Le immediate indagini permettevano di accertare che P.G., a bordo della propria autovettura, unitamente ad altri due complici, al momento rimasti sconosciuti, aveva caricato il natante su di un carrello-rimorchio, pronto per essere trasportato successivamente al furto in luogo sconosciuto;

M.M., classe 1984 di San Donaci, sorpreso alla guida di motociclo privo della prescritta patente di guida, poiché mai conseguita;

C.A., classe 1997 di Torre Santa Susanna, sorpreso alla guida di un’ autovettura privo della prescritta patente di guida, poiché mai conseguita;

C.G., classe 1953 di Francavilla Fontana, sorpreso alla guida di autocarro con a bordo materiale ferroso privo delle previste autorizzazioni, il tutto sottoposto a sequestro;

L.C., classe 1978, trovato in possesso, in seguito a perquisizione effettuata presso la propria abitazione, di un cancello zincato, risultato provento di furto avvenuto in Francavilla Fontana in data 19 ottobre 2007 ai danni di un 47enne del luogo.

–     segnalati all’autorità amministrativa 8 persone (tra cui 1 minore), per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti; sequestrati complessivamente 14 gr. di hashish.

Nel corso del servizio sono state eseguite 35 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, 136 controlli a soggetti sottoposti alle misure di sicurezza e prevenzione, identificate 332 persone e controllati 208 veicoli, 2 gli esercizi pubblici controllati. Inoltre, sono state elevate 49 contravvenzioni al codice della strada.

Mentre sempre a Oria, nell’ambito degli ordinari servizi, i carabinieri della stazione di Oria hanno eseguito un ordine di esecuzione pena detentiva in regime della detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso  il Tribunale di Brindisi nei confronti di S. C., classe 1969.

L’uomo deve espiare la pena residua di giorni 2 di reclusione per il reato di omesso versamento contributi previdenziali in favore dei propri dipendenti.

Controlli dei Carabinieri, raffica di arresti e denunce

COMMENTA L'ARTICOLO