Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Considerazioni del responsabile atletico Tonino Cacciatore (Rione Lama)

Cronaca

Scritto da il 6 Febbraio 2010 - 13:44

Pubblichiamo la lettera aperta destinata da Tonino Cacciatore, responsabile atletico del Rione Lama, a tutti i corrionali e cittadini oritani.

Rione Lama di OriaFaccio alcune considerazioni sulla ormai frase famosa scritta dalla Pro Loco di Oria in merito alle gare del Torneo dei Rioni. “La manifestazione – Corteo Storico di Federico II e Torneo dei Rioni – appartiene alla Pro Loco che ne disciplina l’organizzazione nel modo più opportuno, privilegiando innanzitutto lo spettacolo nella sua estrinseca funzione turistica e storica; quindi poi accorda il programma delle gare del Torneo per l’assegnazione del palio che hanno funzione esclusivamente accessoria”.
Secondo me le gare del Torneo sono e devono essere il momento finale importante, alla pari degli altri, di una settimana dove si vedono i quattro Rioni addobbare le vie cittadine con bandiere, organizzare vari eventi legati al Torneo tipo le Cene Rionali Propiziatorie, presentazione e benedizione degli Atleti, così creando nella Città di Oria un’atmosfera particolare in attesa degli ultimi due giorni finali.
Invece per la Pro Loco il “Momento Gare” per la conquista del Palio ha una funzione esclusivamente accessoria, cioè di secondaria importanza, rispetto a tutta la manifestazione. Quindi è anche di secondaria importanza la benedizione del Palio,come è anche di poca importanza la sua presentazione a tutta la Città di Oria, momenti che sono legati strettamente con le Gare.Allora cambiamo tutto, con quale diritto poi, inventiamoci un’altra storia, diciamo che Federico II è venuto a Oria e prima di recarsi al castello ha voluto farsi un giro per le strade cittadine con tutta la sola sua Corte.
Si pensa, non ci sono documenti certi, l’abbia fatto per prendere un po’ di aria fresca. Naturalmente il nome della manifestazione deve cambiare in “Corteo Storico di Federico II.”
Come responsabile atletico del Rione Lama questa poca, se non quasi totale, attenzione da parte della Pro Loco verso il Momento Gare l’avevo avvertita da molti anni facendolo presente spesse volte in fase di riunioni. Tutto questo non ha fatto altro che creare tensioni tra Pro Loco e Rioni e la cosa più grave tra Rioni e Rioni sfociati in brutti episodi.
Definire le Gare del Torneo di secondaria importanza è un’offesa grave a tutta quella gente di Oria che sia in passato e sia adesso ha dato e sta dando tutta se stessa per il proprio Rione e per il Torneo. Parlo di Capitani, Consiglieri e Collaboratori di ogni Rione che si sacrificano tutto l’anno sia a livello economico che in tempo sottratto alle famiglie o al proprio lavoro. Parlo di Atleti, ragazzi che incominciano ad allenarsi già in questo periodo, affrontando duri allenamenti, per arrivare alle Gare preparati al massimo. A tal proposito invito tutti i cittadini di Oria a recarsi agli allenamenti dei ragazzi del proprio Rione per rendersi conto del lavoro che svolgono e se è giusto che i loro sacrifici siano definiti di secondaria importanza, Atleti che sono il futuro dei Rioni e di conseguenza del Torneo dei Rioni. Parlo anche di Tifosi, e in merito dico se è vero che il sabato per la sfilata la Città di Oria è invasa da gente venuta da fuori, è tanto vero che la domenica le tribune del campo sono piene per la maggior parte da oritani tifosi del proprio Rione che pagano ben 15 euro, mica male per uno spettacolo definito da chi lo organizza di secondaria importanza, sotto al sole portando nelle casse della Pro Loco un cospicuo incasso.

Considerazioni del responsabile atletico Tonino Cacciatore (Rione Lama)

Argomenti correlati: , , , , ,

COMMENTA L'ARTICOLO