Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Brindisi: Giornata mondiale dell’Alzheimer con Simone Cristicchi

Cultura

Scritto da il 13 Settembre 2012 - 19:46

Venerdì 21 Settembre il Comune di Brindisi, Assessorato ai Servizi Sociali, l’Ambito Territoriale n. 1, l’Azienda Sanitaria Locale di Brindisi, Progetto Aziendale “Demenze-Alzheimer”, organizzano manifestazioni in ricorrenza della XIX Giornata mondiale dell’Alzheimer, intitolata “…NON TI SCORDAR DI ME”.

La giornata del 21 settembre è inserita nel panorama mondiale delle iniziative a favore della sensibilizzazione delle persone affette da Alzheimer. Collaborano alla realizzazione dell’iniziativa l’Associazione di promozione sociale “I segni di Teti”, l’associazione culturale “Voglio Vivere” e l’associazione provinciale “Auser”. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di sensibilizzazione e informazione già avviato nell’anno 2011 e che ha visto la realizzazione del Centro Ascolto I.C.A.R.O, sostenuto dall’Assessore ai Servi Sociali del Comune di Brindisi Dott. ssa Marika Rollo, gestito congiuntamente dal Comune di Brindisi e dall’Azienda Sanitaria Locale e diretto dalla Dott.ssa Patrizia Sion, responsabile del progetto aziendale “Demenze e Alzheimer”.

Il programma della giornata prevede l’allestimento di uno stand informativo e di una mostra tematica nella piazza antistante al teatro Verdi (P.zza Giustino Durano), dove lo staff del centro I.C.A.R.O sarà disponibile a rispondere alle domande e fornire materiale informativo. La giornata si concluderà al Teatro Verdi con la partecipazione di Simone Cristicchi, il quale si esibirà con lo spettacolo “Mio nonno è morto in guerra”, preceduto dalla consegna di un riconoscimento ai testimonial della XIX Giornata mondiale Alzheimer 2012. Riceveranno il premio: Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Brindisi, arch. Marika Rollo, il cantautore Simone Cristicchi, il consigliere regionale Maurizio Friolo, il Prof. Mariano Longo docente di Sociologia dell’Università del Salento, il Presidente dell’Ordine dei Medici di Brindisi Dott. Emanuele Vinci.

La scelta dello spettacolo, “ Mio nonno è morto in guerra”, tratto dall’omonimo libro edito da Mondadori nel marzo 2012, rappresenta un eloquente ed interessante contributo all’insegna del ricordo e della memoria, elementi centrali nell’esperienza di vita del malato di Alzheimer. Il senso dell’esistenza, infatti, è un’ avventura nel tempo, perché ogni persona vale per la Storia e per la storia che si porta dentro.
L’ingresso è gratuito con invito alle ore 20:00.

Gli inviti sono reperibili presso le seguenti sedi: Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Brindisi, Centro I.C.A.R.O (ex ospedale di Summa, palazzina centrale, 2 piano), l’Associazione Auser (via Bastioni San Giacomo), i segni di Teti, oppure la mattina del 21 settembre presso lo stand allestito in P.zza Giustino Durano o telefonando al numero 389/0370442. associazione i Segni di Teti.

Brindisi: Giornata mondiale dell’Alzheimer con Simone Cristicchi

Argomenti correlati:

COMMENTA L'ARTICOLO