Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Brindisi, convegno dell’Antiracket Salento su: “Estorsione ed usura: come uscirne”

Informazioni

Scritto da il 8 Aprile 2013 - 12:11

Maria Antonietta Gualtieri, coordinatrice dello Sportello Antiracket e Usura di Lecce, Brindisi e Taranto.

Maria Antonietta Gualtieri, coordinatrice dello Sportello Antiracket e Usura di Lecce, Brindisi e Taranto.

Si terrà questa sera alle ore 17:00, presso la sala conferenze di Palazzo Guerrieri, a Brindisi, un incontro sulle scottanti tematiche del racket e dell’usura, organizzato da Antiracket Salento in collaborazione con Confindustria Brindisi.

“In un momento, come quello attuale, particolarmente critico per l’economia del Paese –spiega Maria Antonietta Gualtieri, coordinatrice di Aniracket Salento- cancri sociali come il racket e l’usura insidiano il sistema produttivo, mettendo radici. Facile bersaglio sono proprio le imprese e le attività produttive”.
Da qui la necessità di un dibattito, finalizzato a informare la cittadinanza sulle leggi dello Stato e sull’attività dello Sportello nella lotta a questi crimini, partendo dalla denuncia fino al rientro nell’economia legale.
Sul tavolo, anche le tematiche della prevenzione e dell’accesso al credito.

“Gli sportelli antriracket e usura nella nostra regione –sottolinea Gualtieri- sono solo quelli garantiti dal Ministero dell’Interno e riferibili alle associazioni aderenti alla Federazione Antiracket Antimafia Puglia (FAAP). Antiracket Salento, che ha tre sportelli, a Lecce, Brindisi e Taranto, è concenzionata col Ministero dell’Interno attraverso il PON Sicurezza Asse II Misura 2.4”.

Dopo i saluti del direttore di Confindustria Brindisi, dott. Angelo Guarini, relazionera’ la dott.ssa Maria Antonietta Gualtieri.

Per informazioni antiracketsalento@libero.it tel.0832.242640 fax.0832.240584-cell.339.7597808

Brindisi, convegno dell’Antiracket Salento su: “Estorsione ed usura: come uscirne”

Argomenti correlati: ,

COMMENTA L'ARTICOLO