Questo sito utilizza Cookie propri ed esterni, anche a scopo pubblicitario e di profilazione. Continuando a navigare accetti il servizio.

CHIUDI

Oria.info Notizie

Botti: numerosi feriti, un morto a Napoli poco prima di mezzanotte

Dall'Italia e dal mondo

Scritto da il 1 Gennaio 2013 - 4:44

Le prime notizie dall’Italia, ultimo aggiornamento articolo alle 04:40 della notte. Condividi su Facebook

L'abitazione esplosa, foto tratta da Facebook

L’abitazione esplosa, foto tratta da Facebook

Napoli: un uomo è morto nella tarda serata di ieri nell’esplosione avvenuta all’interno di un’abitazione nel quartiere Arenella a Napoli. La deflagrazione, secondo i Vigili del fuoco accorsi sul posto con cinque squadre, potrebbe essere stata provocata da una fuga di gas. Il fatto si è verificato alle 23:54 al primo piano di un fabbricato tra via Don Sturzo e Largo Antignano. I pompieri hanno evacuato l’intero stabile, di cinque piani. La vittima, della quale non è stato ancora reso noto il nome, aveva circa 70 anni. L’uomo si trovava in casa e ne è stato scaraventato fuori dalla deflagrazione, che potrebbe aver causato danni anche alle strutture dell’edificio.
Sul posto sono intervenuti anche gli specialisti dei Vigili del fuoco del nucleo Nbcr per la rilevazione di eventuali tracce che consentano di risalire alle cause esatte dell’esplosione.
Altre foto disponibili su Facebook.

Link sponsorizzati

La stessa abitazione vista da Google Street View in immagini del 2008.

Roma: ancora feriti a causa dei botti utilizzati per i festeggiamenti del Capodanno. Un romeno è stato soccorso in ospedale con gravissime ferite alla mano per un petardo esploso in via della Serenissima.

Bagni di Tivoli: nella cittadina alle porte della Capitale, un padre con il figlio di 12 anni sono stati soccorsi in codice rosso e portati in ospedale a Tivoli per lesioni alle mani e al volto. Al 113 della Questura di Roma sono anche giunte decine di telefonate di cittadini che si sono congratulati per l’impegno delle forze dell’ordine.

Fermo: un giovane ha perso le dita di una mano mentre stava facendo esplodere un petardo: è accaduto poco dopo la mezzanotte a San Marco alle Paludi, in provincia di Fermo. Il ragazzo, di cui non sono state fornite le generalità, è stato subito soccorso e portato in ospedale.

Facebook: cercando aggiornamenti sui botti sui social network, sono innumerevoli gli annunci di animali smarriti o ritrovati impauriti. Sopratutto cani spaventati che si sono allontanati dai padroni.
Molti utenti molti affermano di aver notato un forte calo del numero di petardi esplosi nelle varie città, due le ipotesi più gettonate: presa di coscienza o effetto della crisi.

Botti illegali sequestrati dai Carabinieri a Taranto

Botti illegali sequestrati dai Carabinieri a Taranto

Botti: numerosi feriti, un morto a Napoli poco prima di mezzanotte

COMMENTA L'ARTICOLO